Il Santuario Di Nostra Signora di LourdesAl Selvaggio di giaveno

Corpus Domini

Corpus Domini


L’uomo per aver la felicità sempre desidera qualcosa di più, siamo creati veramente così: prima ci sono i desideri della natura umana, desideriamo qualcosa da mangiare, vogliamo avere una casa bella e comoda, poi cominciamo a costruire la famiglia, cerchiamo un marito o una moglie, poi nascono i bambini, la famiglia cresce siamo contenti; nel lavoro vogliamo sempre andare avanti, non solo per i soldi ma anche perché desideriamo fare il nostro lavoro in modo giusto, vogliamo conoscere tante cose, ci sviluppiamo, e questo è normale.

E quando ci sentiamo sicuri nella vita che abbiamo costruito... con la nostra famiglia anche.. Cerchiamo la verità, cominciamo a pensare alla vita. Vogliamo essere trattati degnamente, come gli uomini, cerchiamo la bontà, l’amore, l’amicizia. Però alla fine sempre qualcosa ci manca.. Ci manca qualcuno che è sopra di noi, che sempre resta il Mistero, che non è da capire, qualcosa che non può essere distrutto, abbiamo fame delle cose eterne, che non finiscono, e anche se non crediamo o solo diciamo così in noi, nell’anima, nella profondità del cuore esiste il desiderio di Dio. Anche se a volte non ci rendiamo conto.. e Dio che ci chiama!

Ci chiama per fare con noi la comunità, la comunità che esiste e funziona sotto delle istituzioni che conosciamo, ecco perché è così misteriosa e così desiderata. E ognuno di noi, questo mirabile rapporto con Dio, lo scopre e lo porta nel suo cuore, è così intimo che a volte anche la nostra famiglia non sa come e quando parliamo con Dio.

Dio non è una fantasma, e così reale che possiamo toccarLO, abbracciarLO, sentirLO. Dove? Nell’Eucaristia!!

Questo piccolo pane e qualche goccia di vino che diventano il Corpo e il Sangue di Gesù, questa è la realtà che desideriamo, questo è il posto dove incontriamo veramente Dio, questo è il posto da dove impariamo ad amare, dare l’amicizia, e alla fine è il posto dove ci trasformiamo. Per questo motivo Dio ci ha lasciato il SUO CORPO, perché mangiarLO con il cuore aperto la nostra vita cambia, a volte in modo incredibile.


P.Stanislao


OMELIA DEL SANTO PADRE FRANCESCO